Organici docenti 2015-2016: pubblicato il decreto

Emanata la nota e il Decreto Inteministariale delle dotazioni organiche del personale docente
Fonte: http://www.gildains.it/

Il Miur con nota 6753 del 27 febbraio 2015 relativa alla determinazione dell´organico di diritto del personale docente per l´anno scolastico 2015/16, ha trasmesso  il decreto interministeriale con i relativi  relativi quadri orari.

Le funzioni di determinazione dell´organico sono disponibili da ieri, 26 febbraio, per la scuola dell´infanzia, primaria e secondaria di I grado, e da oggi, 27 febbraio,  per la scuola secondaria di II grado.
Continua a leggere

Mobilità 2015-2016, pubblicata l’ordinanza. Pronta la modulistica

Termini di scadenza per la presentazione delle domande: dal 26 febbraio al 16 marzo 2015
Fonte: http://www.gildains.it/

E´ stata pubblicata l´ordinanza ministeriale n. 4 del 24 febbraio 2015, concernente le norme di attuazione del C.C.N.I. (si ricorda che la Gilda degli Insegnanti non ha siglato la preintesa) in materia di mobilità del personale docente, educativo ed ata per l´anno scolastico 2015/2016. Il Miur l´ha trasmessa con nota prot. n. 6434 del 24 febbraio 2015.

Le novità del CCNI sono quelle illustrate nella nostra video guida, alla quale si rimanda.
Continua a leggere

Formazione in ingresso per docenti neoassunti. Il nuovo modello

Comprenderà un monte ore obbligatorio di 50 ore articolato in quattro fasi
Fonte: http://www.gildains.it/

Il Ministero dell´istruzione ha emanato la nota prot. n. 6768 del 27 febbraio 2015 per l’avvio delle procedure per la formazione del personale neoassunto. Il percorso di formazione per l´anno scolastico 2014/2015 coinvolgerà 28.716 docenti neoassunti (di cui 13.346 docenti di sostegno). Queste le novità.

Continua a leggere

Organici, nuovo incontro al Miur

A seguito dell’esito insoddisfacente del precedente incontro, le organizzazioni sindacali sono state riconvocate al Miur
Fonte: http://www.gildains.it/

Concluso in modo del tutto insoddisfacente l’incontro precedente che aveva visto l’Amministrazione stabilire unilateralmente le date concernenti la mobilità, senza tenere in alcun conto le proteste delle OO.SS. che avevano ritenuto inadeguati i termini per le domande dei docenti, ridotti ad appena 18 gg. a cavallo delle elezioni per il rinnovo delle RSU, le OO.SS. rappresentative hanno chiesto all’unanimità la concertazione. Si è trattato di un confronto  serrato fra l’Amministrazione e la parte sindacale che ha inteso ribadire il proprio ruolo e la necessità di poter discutere con tempi distesi tutte le questioni oggetto di confronto.
Continua a leggere

Organici docenti: è necessaria l’attivazione di un tavolo di concertazione

L´informativa del Miur sugli organici docenti è stata insufficiente e sbrigativa. Molte le criticità emerse. Lettera unitaria delle OO.SS.
Fonte: http://www.gildains.it/

Preso atto dell´informazione fornita nel corso dell´incontro che si è svolto nel pomeriggio di lunedi 23 febbraio 2015, riguardante i criteri per la definizione e la distribuzione degli organici del personale docente, le Organizzazioni sindacali hanno chiesto l´attivazione di un tavolo di concertazione su tale materia.

Continua a leggere

MOBILITA’ 2015 2016 CON F. CAPACCHIONE


Come ogni anno Gilda tv vi propone una sintesi sulle operazioni di mobilità del personale docente.
I tempi ristretti per la presentazione delle domande, che ricordiamo vanno effettuate via web utilizzando l´applicazione del MIUR “istanze on-line”, non potranno che produrre disagi al personale interessato.
Da Roma Francesco Capacchione, consulente nazionale Gilda.

Dopo i fatti di Francia. Solo una (certa) scuola ci salverà

La Gilda-UNAMS ha sostenuto sempre e con coerenza che la scuola della Costituzione, ovvero il luogo in cui i giovani vengono educati al pensiero critico, ai valori fondanti della Repubblica dai docenti forniti di mandato sociale, è l’ unica scuola a cui si può pensare per tentare di arginare la distruzione che avanza
di Renza Bertuzzi

02 Marzo 2015 (703.5 KiB, 68 downloads)

“La scuola non può fare tutto ma è un elemento essenziale”, così François Hollande dopo i terribili fatti di Parigi del 7 gennaio 2015. A ciò ha fatto eco la ministra dell’ Istruzione Najat Vallaud-Belkacem: “La trasmissione della conoscenza è il modo migliore di combattere l’ oscurantismo”.
Coerentemente con questa affermazione sono partiti, in Francia, atti concreti come robusti investimenti (250 milioni di euro nel triennio) per una serie di misure a favore della laicità e di valori di convivenza. Continua a leggere