Il “pupo” è caduto, ma i “pupari” restano….Purtroppo !!!

Il giorno 3 giugno del 1946 agli italiani con il referendum venne chiesto se essere sudditi di sua maestà il re o  cittadini di una repubblica democratica.

Il 54,3% dei votanti allora ritennero di diventare cittadini della repubblica italiana .

Il giorno 4 dicembre del 2016 i figli ed i nipoti di quegli stessi italiani sono stati chiamati nuovamente al voto per operare una scelta altrettanto importante.

Continua a leggere

P.I., su rinnovo contratto rispunta il ‘vizietto’ degli 80 euro

In vista del referendum del 4 dicembre, il ministro Madia promette soldi non stanziati nella legge Finanziaria
Fonte: http://www.gildains.it/

“In vista del referendum del 4 dicembre, il ministro Madia promette un rinnovo del contratto che non trova alcun riscontro nelle risorse stanziate dalla legge Finanziaria. E così, come il prestigiatore che estrae il coniglio dal cilindro, il Governo fa spuntare fuori magicamente 85 euro di aumento in busta paga per i lavoratori del pubblico impiego”.

Continua a leggere

RITORNO AL FUTURO

La campagna referendaria si avvia alle battute finali e gli epigoni del SI’, che hanno cercato di giustificare la propria scelta con motivazioni a volte fantasiose ma ,quel che è peggio, destituite  di qualsiasi fondamento oggettivo, ora cercano di infondere negli elettori  paura, sostenendo che la vittoria del NO significherebbe portare l’Italia indietro di almeno trent’anni (Renzi dixit).

Questo slogan, oltre ad essere destituito di qualsiasi giustificazione di carattere economico-sociale, è  addirittura illogico.

Continua a leggere

Chiarimenti tecnici e domande sulla Carta del Docente (€ 500)

Nella notizia del MIUR del 12 novembre si trovano le istruzioni per arrivare a spendere i € 500, seguendo una procedura indicata come in scadenza il 4 dicembre 30 novembre. Un chiarimento espresso dal MIUR durante l’incontro del 21 novembre con i cinque sindacati rappresentativi ha formalizzato una proroga: sarà a partire dal 4 dicembre 30 novembre che la procedura potrà essere iniziata e conclusa nella sua interezza.

Continua a leggere