Valutazione: no a sistema “Invalsicentrico” calato dall´alto

Scarsa chiarezza delle prime operazioni a carico delle scuole e rischio che si aggravi il fardello burocratico sulle spalle degli insegnanti
Fonte: http://www.gildains.it/

No a un sistema di valutazione “Invalsicentrico” calato dall’alto e imposto alle scuole senza alcun coinvolgimento dei docenti e delle organizzazioni sindacali.

Così la Gilda degli Insegnanti boccia la direttiva firmata dal ministro Giannini per l’avvio del Sistema Nazionale di Valutazione (SNV).

Continua a leggere

Un insegnante è per sempre

La parola a Salvatore Niffoi, docente e scrittore
di Renza Bertuzzi

09 Settembre 2014 (3.3 MiB, 52 downloads)

La cultura e la scuola
La cultura è l’ unico strumento che, gramscianamente parlando, un popolo ha; che un uomo ha, perché la cultura rende liberi. Un popolo senza cultura è un cieco vedente.
Oggi io vedo molti ciechi vedenti frutto di una devastazionedella scuola e del ruolo dei docenti, avviata da parte di certe istituzioni.
Negli ultimi venti anni, è accaduto che all’impoverimento della scuola sia corrisposto un impoverimento e un imbarbarimento della società.

Continua a leggere

p5rn7vb

Economie MOF, incontro al Miur

Presentato il riparto del MOF per l´anno scolastico 204/15. Le OO.SS hanno chiesto ulteriori accertamenti sulle cifre fornite
Fonte: http://www.gildains.it/

Si è svolto il 16/09/2014 l´incontro al Miur avente ad oggetto l´informativa sulle economie complessive degli aa. ss. precedenti.

L´Amministrazione ha fornito alle delegazioni sindacali il riparto del MOF per l’anno scolastico 204/15 per il calcolo delle somme che nei prossimi giorni saranno assegnate alle scuole insieme con il programma annuale (in allegato: intesa 7 agosto 2014 MOF, a.s. 2014/2015 con valori rapportati ai dati SIDI di cui all’informativa prevista dall´art 8 della stessa intesa e comprensivi dei punti di erogazione contabilizzati)
Continua a leggere

Pubblicato in RSU

Gli insegnanti donatori di neuroni

Nuoro, un convegno per premiare Salvatore Niffoi con la Civetta d’oro, II edizione
di Gianfranco Meloni

09 Settembre 2014 (3.3 MiB, 52 downloads)

Venerdì 23 maggio 2014 la Gilda degli Insegnanti ha organizzato, presso l’ITC “S. Satta” di Nuoro, il Convegno Nazionale Gli insegnanti, donatori di neuroni, in occasione del quale è stato consegnato al docente e scrittore di Orani, Salvatore Niffoi, il premio “Civetta d’oro” – 2^ edizione.
Alla manifestazione hanno preso parte il coordinatore nazionale della Gilda, Rino Di Meglio, la vicecoordinatrice, Maria Di Patre, nuorese, a fare gli onori di casa, il dirigente del MIUR Gildo De Angelis, il vicedirettore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sardegna, Francesco Feliziani, il dirigente dell’Ambito Scolastico Territoriale di Nuoro, Pierangela Cocco e il Sindaco di Nuoro, Alessandro Bianchi.

Continua a leggere

La truffa degli scatti di competenza

Un contributo del Centro studi nazionale sulle proposte contenute nel dossier ´´La buona scuola´´, relativamente alla progressione di carriera
Fonte: http://www.gildains.it/

All’inizio di settembre, il premier Renzi ha presentato le linee guida di un progetto di riforma della scuola, contenuto in un dossier di 136 pagine, intitolato “La Buona Scuola”.

Tra i capitoli, ve n’è uno dedicato ad un nuovo sistema di progressione stipendiale: a partire dal 1° settembre 2015 nessun insegnante potrà più maturare scatti di anzianità, che saranno sostituiti da scatti retributivi definiti “di competenza”. Questi ultimi, però, non spetteranno a tutti. Infatti, ogni 3 anni (quindi la prima volta nel 2018, poi nel 2021, ecc.), sulla base di crediti didattici, formativi e professionali, solo “due terzi (66%) di tutti i docenti di ogni scuola (o rete di scuole) avranno diritto ad uno scatto di retribuzione” [pag. 53].
Continua a leggere

Maturità: aprire dibattito sul valore legale del titolo di studio

Rino Di Meglio interviene in merito alle dichiarazioni del ministro dell´Istruzione Stefania Giannini
Fonte: http://www.gildains.it/

Sull’esame di Maturità si sta ripetendo il solito copione che va in scena in Italia: si fugge dal nodo centrale del problema. La questione principale non ruota intorno ai commissari interni o esterni, ma al valore legale del titolo di studio. Istituire commissioni composte soltanto da docenti interni non sarebbe una novità, visto che l´esperimento fu tentato già dall´ex ministro Moratti e si rivelò un flop. Se si vuole davvero cambiare l´esame di Maturità, occorre aprire un dibattito culturale serio che coinvolga anche il tema dell´autonomia scolastica“.

Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, interviene in merito alle dichiarazioni del ministro dell´Istruzione Stefania Giannini.

In Italia il diploma di Maturità ha valore legale – spiega Di Meglio – perchè a stabilirlo fu il 90% dell´Assemblea Costituente e i commissari esterni servono per garantire uniformità su tutto il territorio nazionale. Modificare questo sistema è una scelta politica che va dibattuta in Parlamento e non deve essere un´operazione dettata da motivi economici.

Non è abolendo i commissari esterni – conclude Di Meglio – che il ministero dell’Istruzione può attuare i risparmi richiesti dalla spending review.

Roma, 16 settembre 2014
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

Allegati