“Atto finale!“

Manifestazione odierna di solidarietà con la professoressa sospesa (fonte: TG di TRC Modena)

di Raffaele Salomone-Megna

Quanto è successo alla collega di Palermo prof.ssa Rosa Maria Dell’Aria, a cui va la mia solidarietà di uomo libero e libero pensatore, oltre che di docente, è l’esito finale di un lungo percorso che si è avviato non con questo Governo e neanche con quello precedente, ma che trae origine dalla fine degli anni ‘90. Continua a leggere

“De servitude voluntaria” di Raffaele SALOMONE MEGNA

Molti in questi giorni si sono giustamente indignati per le pressanti interferenze che il Capo dello Stato sta esercitando sul costituendo esecutivo Movimento 5 Stelle-Lega, relativamente al rispetto di quelle che sono le indicazioni di Bruxelles in tema di politica economica e non solo.

Come riportato da “Il Sole 24”, il Presidente Mattarella vuole che ci sia una linea di assoluta continuità sui temi economici e di politica internazionale con i Governi precedenti, per cui chiede garanzie sui nomi di coloro che dovranno ricoprire i dicasteri più importanti.

Continua a leggere

Dell’alternanza scuola lavoro ovvero dell’abominio di una legge

Di Raffaele SALOMONE MEGNA

Noi insegnanti siamo una categoria professionale assolutamente peculiare: non possiamo esistere in quanto tali ma, per essere tali, abbiamo necessariamente bisogno degli allievi, quelli che chiamiamo i “nostri ragazzi”.

Il rapporto è inscindibile.

Quando siamo da soli, senza i nostri discenti, siamo semplicemente dei laureati nelle più disparate discipline, ma quando siamo assieme ai “nostri ragazzi “diventiamo “prof”.

Ma qual è il nostro compito?

Continua a leggere

Il “pupo” è caduto, ma i “pupari” restano….Purtroppo !!!

Il giorno 3 giugno del 1946 agli italiani con il referendum venne chiesto se essere sudditi di sua maestà il re o  cittadini di una repubblica democratica.

Il 54,3% dei votanti allora ritennero di diventare cittadini della repubblica italiana .

Il giorno 4 dicembre del 2016 i figli ed i nipoti di quegli stessi italiani sono stati chiamati nuovamente al voto per operare una scelta altrettanto importante.

Continua a leggere

Professione docente: on line l’edizione di novembre

05 Novembre 2016 (2.3 MiB, 320 downloads)
  • Annus horribilis: chi mal comincia … Di Rino Di Meglio
  • Profili di incostituzionalità (possibili) della Legge 107/2015. Di Renza Bertuzzi
  • Diario di una disfatta. Di Gianluigi Dotti
  • Convegno : “Valutazione, merito e carriera dei docenti: quale futuro nella Buona Scuola? Di Ester Trevisan
  • Il porto delle nebbie. Di Fabrizio Reberschegg
  • Sondaggio Gilda-SWG “Un anno di Buona Scuola: la riforma all´esame degli insegnanti”. Di Gianluigi Dotti
  • Buona Scuola è chi Buona Scuola fa, non chi Buona Scuola dice. Di Antonio AntonazzoSomari al concorso? Di Renza Bertuzzi
  • 1922: mentre le ideologie avvelenano il pensiero, la ricerca medica e pedagogica difende le menti dei deboli. Di Piero Morpurgo
  • Vita da valutati. Come sopravvivere al Comitato di Valutazione. Di Fabrizio Reberschegg
  • Non è possibile monitorare l´attività dei PC utilizzati dai dipendenti. Di Piero Morpurgo
  • Referendum 4 dicembre: anche noi votiamo NO