Dell’alternanza scuola lavoro ovvero dell’abominio di una legge

Di Raffaele SALOMONE MEGNA

Noi insegnanti siamo una categoria professionale assolutamente peculiare: non possiamo esistere in quanto tali ma, per essere tali, abbiamo necessariamente bisogno degli allievi, quelli che chiamiamo i “nostri ragazzi”.

Il rapporto è inscindibile.

Quando siamo da soli, senza i nostri discenti, siamo semplicemente dei laureati nelle più disparate discipline, ma quando siamo assieme ai “nostri ragazzi “diventiamo “prof”.

Ma qual è il nostro compito?

Continua a leggere

Il “pupo” è caduto, ma i “pupari” restano….Purtroppo !!!

Il giorno 3 giugno del 1946 agli italiani con il referendum venne chiesto se essere sudditi di sua maestà il re o  cittadini di una repubblica democratica.

Il 54,3% dei votanti allora ritennero di diventare cittadini della repubblica italiana .

Il giorno 4 dicembre del 2016 i figli ed i nipoti di quegli stessi italiani sono stati chiamati nuovamente al voto per operare una scelta altrettanto importante.

Continua a leggere

Professione docente: on line l’edizione di novembre

05 Novembre 2016 (2.3 MiB, 178 downloads)
  • Annus horribilis: chi mal comincia … Di Rino Di Meglio
  • Profili di incostituzionalità (possibili) della Legge 107/2015. Di Renza Bertuzzi
  • Diario di una disfatta. Di Gianluigi Dotti
  • Convegno : “Valutazione, merito e carriera dei docenti: quale futuro nella Buona Scuola? Di Ester Trevisan
  • Il porto delle nebbie. Di Fabrizio Reberschegg
  • Sondaggio Gilda-SWG “Un anno di Buona Scuola: la riforma all´esame degli insegnanti”. Di Gianluigi Dotti
  • Buona Scuola è chi Buona Scuola fa, non chi Buona Scuola dice. Di Antonio AntonazzoSomari al concorso? Di Renza Bertuzzi
  • 1922: mentre le ideologie avvelenano il pensiero, la ricerca medica e pedagogica difende le menti dei deboli. Di Piero Morpurgo
  • Vita da valutati. Come sopravvivere al Comitato di Valutazione. Di Fabrizio Reberschegg
  • Non è possibile monitorare l´attività dei PC utilizzati dai dipendenti. Di Piero Morpurgo
  • Referendum 4 dicembre: anche noi votiamo NO

Delibera del collegio dei docenti su formazione libera

Pubblichiamo di seguito una bozza di delibera da utilizzare nei prossimi collegi dei docenti per contrastare il tentativo di far approvare percorsi di formazione spacciati per obbligatori.

Ribadiamo che il Collegio dei docenti resta comunque l’organo sovrano nel deliberare su ogni argomento di tipo didattico e che in tale circostanza viene comunque garantita la libertà di scelta di ogni membro, nonostante la legge 107/2015.

La formazione è obbligatoria per legge? Sì, ma il docente si sceglie le iniziative.

doc icon Proposta-di-delibera-del-Collegio-dei-Docenti-1.doc