Delibera del collegio dei docenti su formazione libera

Pubblichiamo di seguito una bozza di delibera da utilizzare nei prossimi collegi dei docenti per contrastare il tentativo di far approvare percorsi di formazione spacciati per obbligatori.

Ribadiamo che il Collegio dei docenti resta comunque l’organo sovrano nel deliberare su ogni argomento di tipo didattico e che in tale circostanza viene comunque garantita la libertà di scelta di ogni membro, nonostante la legge 107/2015.

La formazione è obbligatoria per legge? Sì, ma il docente si sceglie le iniziative.

doc icon Proposta-di-delibera-del-Collegio-dei-Docenti-1.doc

NEWS SCUOLA 25 SETTEMBRE 2016


NEWS SCUOLA 25 SETTEMBRE 2016
In studio Irene Anastasi. “IL PUNTO” di Rino Di meglio. Intervento di Angelo Teta. Regia Angelo Scebba.
Argomenti:
— Scuola senza prof e bidelli. Ci sarà, prima o dopo, una resa dei conti? Rino Di Meglio.
— Disparità tra docenti
— Laurea in scienze politiche: il paradosso. Angelo Teta
— Arrivano le pagelle per i presidi
— Scuole senza prof di sostegno
— Graduatorie ad esaurimento. Buone notizie.
— World teachers’ day. Valutazione, merito e carriera dei docenti. Convegno a Roma il 5 ottobre 2016
— Scrivere senza penna, studiare senza libri. Il futuro della “buona scuola ” è tutto qua? Convegno a Padova il 19 ottobre 2016

Gilda Tv, per vedere e ascoltare il mondo della scuola in tempo reale con un click su “Iscriviti”. Gilda Tv dal tuo smart phone scaricando l’app gratuita “gilda tv”. Invitiamo a condividere i servizi direttamente da Yuo Tube.

Professione docente: on line l’edizione di settembre

In questo  numero le prime novità più insensate di questa buonascuola: la chiamata diretta da parte dei Dirigenti delle Istituzioni scolastiche degli insegnanti e il bonus da attribuire agli insegnanti migliori.

04 Settembre 2016
04 Settembre 2016
04-Settembre-2016.pdf
1.7 MiB
913 Downloads
Dettagli...

Continua a leggere

Mobilità, Gilda chiede accesso agli atti per conoscere algoritmo

Per la pressante necessità di rendere trasparente tutta la procedura riguardante la mobilità straordinaria
Fonte: http://www.gildains.it/

“Il ministro Giannini, negando l´evidenza dei fatti, insiste nell’affermare che il sistema sta procedendo regolarmente, che non ci sono errori nella mobilità, e che il piano straordinario dei trasferimenti non sta avvenendo sulla base di una formula magica ma attraverso una traduzione informatica. Ma poiché l´ampia casistica di errori segnalati da tantissimi docenti racconta una realtà molto diversa, presenteremo una richiesta di accesso agli atti per conoscere il famigerato algoritmo che sta decidendo la sorte professionale, e anche umana, di migliaia di insegnanti”.
Continua a leggere