Estate 2021 e anno scolastico 2021-22: quali prospettive?

Carissimi,

mercoledì 12 maggio 2021 la nostra organizzazione sindacale GILDA ha indetto una nuova assemblea dei lavoratori dalle ore 12 alle 14 avente come argomenti all’ordine del giorno:

– PNRR e ricadute sulla scuola;
– Concorsi dei docenti e proposta di reclutamento della Gilda degli insegnanti;
– dibattito e varie.

Hanno partecipato all’assemblea in qualità di relatori ed esperti:

  • il Prof. Fabrizio Reberschegg, Dirigente nazionale settore Comunicazione e della Gilda degli insegnanti,
  • il Prof. Antonio Antonazzo, Dirigente nazionale e Responsabile del settore Precariato,
  • i coordinatori e i direttivi provinciali dell’Emilia-Romagna.

Ha moderato gli interventi il Prof Stefano Battilana, vicecoordinatore regionale della Gilda. Continua a leggere

Permessi studio docenti 2021

Si comunica che sono stati appena pubblicati  gli elenchi e le graduatorie in oggetto, reperibili sul sito istituzionale di questo Ufficio al link:

https://mo.istruzioneer.gov.it/2020/12/18/permessi-studio-docenti-2021-pubblicazione-graduatorie-ed-elenchi-provvisori/

Si rammenta che eventuali reclami avverso le graduatorie e gli elenchi provvisori, potranno essere prodotti dagli interessati , ai sensi dell’ art. 6 comma 3 dell’Ipotesi di Contratto Collettivo Integrativo Regionale concernente i “Criteri per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio del personale comparto Istruzione – Triennio 2021-2023”, entro 5 giorni dalla data odierna, tramite mail all’indirizzo : usp.mo@istruzione.it

DDI: DAL MINISTERO NESSUNA RIAPERTURA DEL CCNI, GILDA RIBADISCE DISSENSO

“Pieno rispetto verso le posizioni diverse assunte dai sindacati firmatari, con i quali abbiamo percorso un lungo tratto di strada, ma non condividiamo la sottoscrizione di un contratto integrativo che non definisce regole certe e in cui mancano elementi fondamentali quali tempi, tipo e modalità della prestazione lavorativa richiesta ai docenti”. Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, ribadisce la contrarietà nei confronti del CCNI oggetto ieri di un incontro tra organizzazioni sindacali e ministero dell’Istruzione durante il quale al testo del 26 ottobre è stata aggiunta una dichiarazione congiunta tra Amministrazione e sindacati definita da Di Meglio “una lista di buone intenzioni improntata più alla poesia che alla prosa”.

“Per definire cosa e come devono fare i docenti, sono state necessarie due note interpretative a firma del capo dipartimento e alle quali se ne aggiungerà una terza congiunta. Ciò dimostra che questo contratto parte con il piede sbagliato e che da parte del ministero è evidentemente mancata la volontà di riaprire la contrattazione e di convocare un incontro politico a livello adeguato per affrontare la questione con l’attenzione che merita”, conclude il coordinatore nazionale della Gilda.

Roma, 10 novembre 2020

CCNI definitivo su DDI sottoscritto

Dichiarazione congiunta sottoscritta

Note operative Bruschi su CCNI firmato