Un saluto a Raffaele

Raffaele Salomone Megna

Carissimi iscritti alla Gilda degli Insegnanti della nostra provincia,

vi porgo un tristissimo annuncio: Raffaele Salomone Megna, a lungo nostro dirigente nazionale e da molti di voi conosciuto e apprezzato nelle nostre assemblee, si è spento due giorni fa, il 31 gennaio a Benevento, nella sua terra tanto amata.
 
Da tempo era ammalato e nonostante questo ha continuato, fino a pochi mesi fa, ad essere attento e colto osservatore dei nostri tempi, impegnando energie e tempo vitale alle idee sulla scuola, sulla politica, sulla società.
 

Continua a leggere

Uno schiaffo per tutti i docenti

Tutte le ragioni del perché la Gilda non ha firmato il contratto nazionale integrativo sul MOF, a conferma di una battaglia sostenuta da tempo. Il bonus merito per i docenti deve essere, per legge, destinato solo ad essi. 

Il Ministero dell’Istruzione ha firmato con le OO.SS., con l’unica eccezione della Gilda degli Insegnanti, il nuovo contratto nazionale integrativo sul MOF (fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa) per l’anno scolastico 2020-21 che ha ricompreso all’interno del fondi FIS (Fondo delle Istituzioni Scolastiche) anche il bonus per la valorizzazione dei docenti previsto dalla legge 107/15 e modificato dalla legge 160/19  e la ha convertito alla “valorizzazione di tutto il personale scolastico senza ulteriore vincolo di destinazione”. Il MOF, escludendo i fondi del merito per i docenti, rimane ancora una volta inalterato e continuano a non essere rifinanziate, con specifica attribuzione, le risorse per il recupero dei debiti nella secondaria di secondo grado. Continua a leggere

Permessi studio docenti 2021

Si comunica che sono stati appena pubblicati  gli elenchi e le graduatorie in oggetto, reperibili sul sito istituzionale di questo Ufficio al link:

https://mo.istruzioneer.gov.it/2020/12/18/permessi-studio-docenti-2021-pubblicazione-graduatorie-ed-elenchi-provvisori/

Si rammenta che eventuali reclami avverso le graduatorie e gli elenchi provvisori, potranno essere prodotti dagli interessati , ai sensi dell’ art. 6 comma 3 dell’Ipotesi di Contratto Collettivo Integrativo Regionale concernente i “Criteri per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio del personale comparto Istruzione – Triennio 2021-2023”, entro 5 giorni dalla data odierna, tramite mail all’indirizzo : usp.mo@istruzione.it

DDI: DAL MINISTERO NESSUNA RIAPERTURA DEL CCNI, GILDA RIBADISCE DISSENSO

“Pieno rispetto verso le posizioni diverse assunte dai sindacati firmatari, con i quali abbiamo percorso un lungo tratto di strada, ma non condividiamo la sottoscrizione di un contratto integrativo che non definisce regole certe e in cui mancano elementi fondamentali quali tempi, tipo e modalità della prestazione lavorativa richiesta ai docenti”. Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, ribadisce la contrarietà nei confronti del CCNI oggetto ieri di un incontro tra organizzazioni sindacali e ministero dell’Istruzione durante il quale al testo del 26 ottobre è stata aggiunta una dichiarazione congiunta tra Amministrazione e sindacati definita da Di Meglio “una lista di buone intenzioni improntata più alla poesia che alla prosa”.

“Per definire cosa e come devono fare i docenti, sono state necessarie due note interpretative a firma del capo dipartimento e alle quali se ne aggiungerà una terza congiunta. Ciò dimostra che questo contratto parte con il piede sbagliato e che da parte del ministero è evidentemente mancata la volontà di riaprire la contrattazione e di convocare un incontro politico a livello adeguato per affrontare la questione con l’attenzione che merita”, conclude il coordinatore nazionale della Gilda.

Roma, 10 novembre 2020

CCNI definitivo su DDI sottoscritto

Dichiarazione congiunta sottoscritta

Note operative Bruschi su CCNI firmato

 

Lavoro agile o congedo straordinario per docenti con figli di età inferiore ai 16 anni

Con una nota inviata agli Usr e ai dirigenti il Ministero ha chiarito quanto previsto dal Decreto Legge 28 ottobre 2020 n. 137 (c.d. Decreto Ristori) che all’art. 22 ha previsto misure di sostegno alle famiglie.

Nel caso in cui un figlio minore di 16 anni sia sottoposto a quarantena, oppure in caso di sospensione dell’attività didattica in presenza, sono previste forme di incentivo al lavoro agile e nel caso questo non sia possibile si può ricorrere al congedo straordinario retribuito al 50%.

La nota Ministeriale raccomanda di incentivare il più possibile e nei limiti consentiti dalla normativa il ricorso al lavoro agile. Nel caso dei docenti è interpretabile con la possibilità di effettuare la DAD da casa e non recandosi a scuola.

m_pi.AOODPPR.REGISTRO-UFFICIALEU.0001776.30-10-2020