Segnalazioni di disfunzioni e criticità procedurali del sistema SiGeCo

Di seguito la e-mail inviata agli uffici competenti alle 13:10 di ieri, 12 settembre 2020.

Invitiamo tutti i docenti che hanno problemi con il sistema SiGeCo a inoltrare un loro messaggio, oltre che al centro di assistenza SiGeCo, anche alle istituzioni in indirizzo affinchè siano ben consapevoli del disagio, anzi, della sofferenza creata. Continua a leggere

Diffida sui corsi di recupero (PAI, PIA) senza deliberazione collegiale e senza pagamento della prestazione lavorativa

Ai dirigenti degli istituti scolastici della provincia di Modena
All’albo sindacale
e p.c.
Ai Docenti di ogni plesso scolastico
Loro sedi

OGGETTO: diffida dall’imporre ai docenti corsi di recupero degli apprendimenti (PAI, PIA) per il periodo 1-12 settembre 2020 senza deliberazione collegiale e senza pagamento della prestazione lavorativa.

Premesso:

– che la nota ministeriale n. 1494 del 26 agosto 2020, a firma del dott. Marco Bruschi, Capo Dipartimento per il sistema formativo di istruzione e formazione, non può in alcun modo modificare disposizioni di legge e di contratto sull’obbligo di lavoro dei docenti; Continua a leggere

Una parodia di un documento partorito da una “task force” sulla scuola

L’associazione ROARS pubblica un divertissement inviato da un lettore, che si è cimentato in un pastiche che imita lo stile “smart” dei documenti prodotti dalle task force governative.

Un assaggio:

La scuola del futuro si può fare già da domani, che non vuol dire che sarà realizzata ma che qualunque cosa scelgo oggi, andrà in quella direzione. Siamo a buon punto, lavoriamo velocemente ma non in fretta. Futuri improbabili, ma possibili insegnano ad essere preparati a situazioni imprevedibili. Il nostro goal è fornire un metodo attraverso cui dare modo a ragazzi tra i 14 e i 24 anni e insegnanti di leggere e scrivere il futuro”.

Lettura integrale su
https://www.roars.it/online/il-nostro-goal-insegnare-futures-literacies-e-group-thinking-in-una-scuola-illiberalmente-partecipativa/

Tutti promossi, la scuola perduta

Finalmente l’anno scolastico colpito dall’emergenza sanitaria del Covid 19 è arrivato al termine e con esso i consigli di classe per lo scrutinio della valutazione degli studenti. La nostra Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha emesso a maggio un ordinanza che disciplina la valutazione di quest’anno.
[…]
“Non ci sarà il 6 politico”, tuonava la ministra solo un mese fa e poi tutti ammessi alla classe successiva con la foglia di fico chiamato Piano di Apprendimento Individuale (PAI), altra sbobba burocratica per i docenti, nel quale si inseriscono tutte le materie e i relativi contenuti da recuperare, come e quando non è dato sapere […]

Lettura integrale su
https://www.stradeonline.it/istituzioni-ed-economia/4249-tutti-promossi-la-scuola-perduta-la-colpa-pero-non-e-del-covid

Sulle assegnazioni dei docenti alle classi avevamo ragione noi!

La Corte di Cassazione ha spiegato definitivamente ai Dirigenti Scolastici, che l’assegnazione dei docenti alle classi deve essere effettuata applicando rigorosamente i criteri fissati dal Consiglio d’Istituto e tenendo nel debito conto il parere del Collegio dei Docenti. Non si tratta, dunque, di un mero atto di imperio, ma di un provvedimento di esecuzione di atti normativi di carattere collegiale. Continua a leggere